Patologie e trattamenti

STENOSI DEL CANALE
Il restringimento del canale vertebrale o intervertebrale può causare una compressione dei tessuti nervosi. Questa patologia, quando è sintomatica, causa dolore soprattutto durante la deambulazione, che risulta limitata; la flessione o la posizione seduta danno un immediato, seppur temporaneo, sollievo del dolore.
Esistono due tipi di stenosi del canale della colonna, uno congenito, ma abbastanza raro, l'altro più comune e derivante da diverse cause. Questa restrizione del canale centrale o del forame laterale può essere dovuta ad una degenerazione delle articolazioni delle vertebre, un'ernia discale espulsa, cambiamenti a livello dei legamenti intorno alle vertebre, spondilolistesi, scoliosi della colonna, cicatrici o aderenze in seguito ad interventi chirurgici. Questa restrizione degenerativa può provocare sintomi, tra i più comuni di questa patologia sono dolore, formicolio o intorpidimento soprattutto nella gamba, un aumento della sintomatologia con il cammino e una riduzione della forze delle gambe. Colpisce generalmente la popolazione anziana nella colonna lombare portando un anamnesi di sintomi agli arti inferiori. Sono alleviati da attività in flessione ed esacerbati dall'estensione, per esempio il cammino, e provoca una persistente perdita di estensione. Nella colonna cervicale i sintomi sono al braccio e prodotti sempre dalla chiusura del forame, aboliti o diminuiti con la sua apertura con certi movimenti o posizioni. La stenosi può provocare una compressione sul midollo spinale causando una mielopatia, una patologia più grave ma anche più rara, potenzialmente non reversibile.