Patologie e trattamenti

OSTEOPOROSI

Una condizione in cui lo scheletro è soggetto ad una perdita di massa ossea e resistenza, a causa di diversi fattori. Questi possono essere sia nutrizionali, che metabolici che patologici. Lo scheletro è quindi soggetto a maggior rischio di fratture in seguito alla diminuzione di densità ossea e alle modifiche ossee. Alcune cause sono solo una conseguenza dell'invecchiamento, quindi un processo naturale, come la formazione delle rughe o dei capelli bianchi, ma può avere un impatto sociale ed è altamente invalidante, se non curato. Non è una malattia dolorosa finché non si sviluppa una frattura patologica o un trauma, anche banale, che la provochi. L'osteoporosi, se non adeguatamente trattata, predispone a fratture con una riduzione della qualità della vita, della speranza di vita e di complicanze alla salute. Normalmente si associa questa malattia alle donne in menopausa ma in realtà gli ultimi aggiornamenti dimostrano che anche gli uomini ne sono soggetti. Il trattamento consiste soprattutto nella prevenzione con una dieta adeguata, l'assunzione del calcio e vitamina D corretta per l'età, ma anche dell'esercizio fisico. Questo deve essere regolare ed adatto al peso corporeo, dove i muscoli e le ossa lavorano contro la forza di gravità, quindi in carico o dove viene applicato un carico alle parti coinvolti. La ricerca dimostra che un programma di attività fisica rinforza le ossa e riduce in modo significativo il rischio di fratture, sia da compressione nella zona centrale della colonna vertebrale, che da altre parti del corpo. Uno studio condotto in America ha dimostrato inoltre l'utilità di un certo tipo di esercizio, confrontando un gruppo che praticava questo programma, con un altro gruppo che non praticava questa ginnastica e con un terzo gruppo che non praticava alcun programma di esercizio. Gli ultimi due gruppi hanno subito un maggior numero di fratture nell'anno successivo allo studio di ricerca. Un programma di attività fisica deve essere adatto all'individuo e allo stato di salute, non solo delle ossa, e deve essere fatto con una progressione indicata per la persona.